Il maltempo non dà tregua. Problemi questa mattina a Cassino per la forte grandinata che si è abbattuta sulla città. La circolazione era notevolmente rallentata e i maggiori disagi si sono verificati davanti agli ingressi delle scuole. Rami pericolanti o spezzati dalle forti raffiche di vento hanno tenuto in apprensione tutta la notte anche se è stato il territorio limitrofo a registrare i danni maggiori.

Piedimonte, Cervaro, San Vittore hanno avuto numerosi interventi da parte dei vigili del fuoco. A Pontecorvo oltre ad alberi e recinzioni, sono caduti anche pezzi di intonaco da diverse costruzioni mentre il fiume Liri resta in queste ore un "sorvegliato" speciale.

Ad Aquino il sindaco Libero Mazzaroppi è rimasto in piedi tutta la notte. "C'erano tanti interventi e bisognava correre da una parte all'altra - racconta - In un condominio delle Case Fiat è volata una copertura che collegava un blocco abitativo con l'altro". Tanta la paura ma il tempestivo intervento dei vigili del fuoco e della protezione civile ha evitato il peggio. In quegli stessi momenti sono volati giù due alberi, uno enorme che ha bloccato la provinciale via Selvotta. Un pino è caduto da un giardino di un'abitazione sulla carreggiata. "Era davvero enorme - ha spiegato il sindaco -  la strada è trafficata e i disagi erano molti. Sono state necessarie due squadre dei vigili del fuoco e la protezione civile per ripristinare le condizioni di sicurezza".

Ma non solo. Un'altra copertura è crollata da una delle case Ater generando ulteriore paura e un nuovo intervento. Poco fa un ulteriore sopralluogo da parte del Comune. "Non sono mancati rami spezzati e altri piccoli disagi. Meno male che qualche mese fa ho tagliato tutti i rami pericolanti e ho provveduto a una manutenzione straordinaria, diventata anche oggetto di attacchi. Comunque, voglio ringraziare i ragazzi dei vigili del fuoco e quelli della protezione civile perché hanno lavorato con grande spirito di sacrificio sotto la pioggia, per ore. Farò una nota di ringraziamento al comando".