Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









0

Parcheggio in centro: ora parla la maggioranza

Anagni

Una passeggiata archeologica sulle mura, un parco giochi, spazi verdi, un parcheggio e la possibilità di liberare Piazza Cavour, e altre piazze del centro, dalle automobili.

Ecco in poche parole le intenzioni dell’Amministrazione comunale guidata da Fausto Bassetta che ha presentato alla città il progetto preliminare, per la  riqualificazione e valorizzazione dell’area adiacente la piazza del monumento. Un modo per restituire ai cittadini le bellezze del centro storico, da sempre al centro della programmazione politica di questa maggioranza di governo.

Con queste parole i rappresentanti del Partito Democratico, Progetto Anagni, L’AltrAnagni, Lista Bassetta e Anagni Democratica, sono intervenuti pubblicamente sulla questione del progetto di riqualificazione dell’area di piazza Cavour, che domenica scorsa ha vissuto un momento di confronto pubblico con i cittadini, dopo tanti anni di immobilismo e carenza di partecipazione.

Questo progetto, curato dall’ufficio Urbanistica del comune di Anagni, nella persona dell’architetto Alberto Pulcini, avrà la finalità di realizzare una passeggiata archeologica sulle mura serviane per renderne fruibili le bellezze ed ammirare il paesaggio, costruire una piccola cavea per teatri all’aperto e un parco giochi per bambini, nonché dotare la zona di un’infrastruttura da 120 posti auto.

Il lavoro, per un costo di oltre un milione di euro, è uno degli interventi decisivi per il rilancio del centro storico, che può diventare  volano dello sviluppo anche economico di questa città nei prossimi anni.

Nel progetto non sono previste opere di contenimento in cemento, e tutti i materiali sono compatibili con le caratteristiche del luogo, scelti tra quelli che di norma vengono utilizzati in aree archeologiche e di pregio storico. Il  52% dell’area sarà occupata dalla passeggiata, il camminamento che restituirà le mura anagnine all’ammirazione di cittadini e visitatori, e dagli altri servizi. Un 48% sarà occupata invece dalla viabilità e dal parcheggio, l’infrastruttura a servizio della mobilità cittadina.

Questo progetto si inserisce all’interno di un percorso di valorizzazione del centro storico già avviato che ha visto la chiusura alle auto di piazza Innocenzo III, l’investimento sulle navette gratuite per il centro storico, alcuni lavori per il ripristino del decoro che erano attesi da anni.

E non sarà questa l’unica opera. Lo svincolo di risorse economiche importanti che il Comune aveva messo a garanzia dell’enorme debito contratto da Palazzo d’Iseo nel corso degli ultimi anni, grazie allo sforzo dei cittadini di Anagni e alla oculata gestione dell’amministrazione Bassetta, permetterà altre opere di investimento importanti, e interventi sulle emergenze, da programmare già nelle prossime settimane.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400