Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









0

Ora i profughi bussano a soldi

Fiuggi

Non ricevono i due euro di paga previsti dallo Stato e così decidono di scendere in strada. È quanto accaduto ieri mattina davanti all’hotel Oxford di Fiuggi, dove i migranti hanno inscenato una protesta, immediatamente sedata dall’intervento degli uomini del locale Commissariato, guidati dal vice questore Sergio Vassalli.

Era passata da poco l’ora di pranzo, quando gli ospiti dell’hotel Oxford, non avendo ricevuto la diaria giornaliera di2 euro, hanno deciso di uscire in strada per manifestare tutto il loro disappunto e rivendicare la paga quotidiana, che ammonta a due euro. Fortunatamente l’intervento immediato di una volante ha sedato gli animi e riportato la calma. Attualmente sono presenti a Fiuggi 120 extracomunitari dislocati in due alberghi l’Hotel Oxford e l’Hotel Palace, entrambi collocati all’ingresso della cittadina termale nella zona di Capo i Prati.

I primi extracomunitari, prevalentemente provenienti dalla Siria e dalla Somalia, arrivarono a Fiuggi a metà luglio, sollevando non poche perplessità da parte dei cittadini e soprattutto degli operatori economici, che intervennero immediatamente con il Prefetto per avere notizie sugli sviluppi di questa operazione e per avere rassicurazioni, sull’evoluzione della vicenda. Questi primi ospiti, erano cinquanta e quasi tutti di giovanissima età. Vennero collocati nell’Hotel Daniels, che però è ora tornato alla normale attività di convitto per gli studenti dell’istituto alberghiero di Fiuggi.

Di questi 50 poi, molti si allontanarono volontariamente dalla struttura, lasciando perdere le proprie trac- ce. Il nuovo gruppo di arrivati, non è composto solo da uomini come in precedenza, ma anche da donne e qualche bambino. Al momento la presenza di queste persone non ha creato problemi di sorta, è chiaro che non avendo un’occupazione girano in città per conoscerla, e qualcuno storce il naso sulla loro presenza.

I prefetti in tutto il territorio nazionale,vista la situazione di emergenza, stimolano le amministrazioni locali, a creare piccoli progetti di integrazione, per favorirne l’inserimento sociale. Anche il sindaco Fabrizio Martini ha lanciato un appello sui social network, chiedendo l’opinione dei cittadini, di impiegarli in attività utili alla città. Forti anche le reazioni sui social. Attualmente non si sa se il numero degli extracomunitari presenti a Fiuggi è destinato a crescere. Certo è che l’emergenza arrivi non è affatto cessata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400