Il sindaco ha sottolineato, in un breve intervento, l'importanza della cura dell'ambiente, rilevando come sia necessario che nelle scuole vengano promosse iniziative finalizzate alla sua tutela.  Presente anche l'assessore Alessandra Cecilia e un rappresentante della società De Vizia. Per un mese, con l'Eco Quiz gli studenti anagnini si sono sfidati con un gioco educational tramite un'App mobile scaricata su telefoni cellulari e computer, circa le proprie conoscenze nel campo della sostenibilità ambientale. 

Il vincitore assoluto è Chiara Tagliaboschi del Liceo Linguistico “Regina Margherita” con 446.856 punti; il vincitore  delle scuole superiori è Vasile Sula dell'Istituto di istruzione superiore “Guglielmo Marconi” (punteggio 426.963); il vincitore delle scuole medie è Valerio Isufi del convitto “Regina Margherita” (punti 356.658). I tre studenti sono stati premiati con un tablet nella Sala della Ragione dove si è tenuto succesisvamente il workshop “Come suona il caos” sulla costruzione di strumenti realizzati con materiali riciclati. Si è trattato di un incontro a metà tra la performance e il laboratorio con la presenza dell'artista campano Capone che ha raccontato, ai numerosi studenti presenti in sala, come i suoi strumenti sono nati dal caos dei rifiuti che si trovano in casa e in strada. Il suo repertorio è stato molto apprezzato dagli studenti. Il progetto di Educazione ambientale ha incluso anche iniziative per le scuole primarie con le rappresentazioni teatrali tenute da due attori nelle vesti dei personaggi-simbolo Capitan Eco e Luigi Spreco.