Soddisfatti sia il gestore Piero Pomponi  che il vulcanico presidente del club “Giacomains” organizzatore della seconda notturna che ha visto una massiccia partecipazione sicuramente superiore a quella dell’anno passato, a dimostrazione che se c’è impegno continuità e sinergia tra i vari attori del circo bianco qualcosa di buono si combina. Se poi a questo si aggiunge il bel tempo e neve sufficiente per aprire tutti gli impianti il cerchio è chiuso. Resta poco tempo alla chiusura della stagione, le festività pasquali, che quest’anno arrivano “molto basse”, potrebbero garantire qualche pienone che non pareggerebbero i conti e nemmeno i numeri dei tempi belli, ma almeno aiuterebbero ad andare avanti ammortizzando le spese e facendo morale che in questi casi non manca.