Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









0

Una domenica da capitale del tartufo, Carpineto si prepara all'evento

Carpineto Romano

“Il nostro obiettivo è intercettare tutti quei turisti enogastronomici ed i visitatori che amino incontrare, oltre al profumo del tartufo locale, la suggestione della città antica impregnata di testimonianze artistiche ed architettoniche di particolare pregio” esordisce l’Assessore alla Cultura e Turismo, Noemi Campagna.

L'assessore introduce così l'importante manifestazione che la città lepina si prepara oggi a festeggiare: "Nero Carpineto - Tartufo in festa", la mostra mercato del tartufo nero pregiato giunto alla XIX edizione, confermando ancora quel binomio inscindibile che esiste con il prodotto pregiato e di qualità. “Il percorso di valorizzazione della presenza del tartufo nel nostro territorio - afferma il sindaco di Carpineto Romano, Matteo Battisti presentando la rassegna  - è elemento identificativo dal punto di vista antropologico, culturale ed ambientale: la Festa del Tartufo Nero Pregiato con annessa mostra mercato, la cui prima edizione risale al 1997, si arricchisce quest’anno della esibizione cinofila e della gara di ricerca per cani da tartufo” Il sindaco poi continua “Questi pregiatissimi funghi sotterranei a forma di tubero, erano già apprezzati in Grecia e nella Roma antica: Nerone li definiva il cibo degli dei ed Apicio, nel suo trattato di arte culinaria, parlò con enfasi dei tartufi. Nel XVI secolo, furono tra gli ingredienti fondamentali nei menù delle feste organizzate da Donna Olimpia Aldobrandini, signora di Carpineto. Infatti, le proprietà chimiche del terreno a struttura carsica e le caratteristiche climatiche dei Monti Lepini, portano a maturazione eccellenti esemplari di tartufo nero pregiato ed il “Nero di Carpineto”, a giudizio degli esperti, risulta uno dei tartufi più rinomati e profumati d'Europa. E’ nostra intenzione definire una filiera del tartufo tracciabile al fine di tutelare il consumatore finale nei confronti di produzioni provenienti da paesi stranieri che non danno certezza di qualità e di tracciabilità”. Ma vediamo, nel dettaglio, il programma di oggi, domenica 21 febbraio. Si inizia alle ore 9, l'appuntamento è al Parco Unità d'Italia, per l' Esibizione cinofila e Gara di ricerca per cani da tartufo. Alle ore 10 in Piazza Regina Margherita: Apertura fiera del tartufo e dei prodotti tipici locali a cura dell'Associazione Tartufai e tartuficoltori Monti Lepini. Durante la manifestazione è possibile effettuare prove sensoriali. Si continua alle ore 11 in Piazza Regina Margherita con lo spettacolo folkloristico, mentre a cura di Lepinar si svolgerà un Mercatino dell'artigianato artistico Lepino in Piazza G. Pecci (Jo Sedio) Mercato della Terra Nostra con i prodotti dei contadini locali. Nel pomeriggio, alle ore 15, esibizione degli “Sbandieratori e Musici dei 7 Rioni Storici” di Carpineto Romano per le vie della città. Il Comune di Carpineto Romano, che aderisce all’Associazione Nazionale delle Città del Tartufo, si propone di promuovere la cultura del tartufo in Italia ed individua nella produzione del tartufo un testimonial d’eccezione utile ad identificare la città ed il territorio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400