In molti la ricorderanno muoversi, come splendida protagonista, al palasport di Sora. Sul parquet bianconero, nella stagione 2013/2014, militò nella locale squadra di basket (allora in serie C). Una delizia per gli occhi vederla giocare: oltre ad essere molto brava, infatti, era - ed è - molto bella. Una vera top model. Non a caso nell'ottobre del 2013 l'edizione italiana di Playboy le dedicò la copertina, che introduceva un ampio servizio interno "senza veli". 

Valentina Vignali adora il basket ed ama ancora oggi praticarlo, nonostante gli impegni di lavoro nello star system aumentino. E anche se in questo senso molto dipende dagli impegni del suo compagno, Stefano Laudoni, anche lui giocatore di basket ad alto livello, con il quale vive ormai da più di quattro anni. "E' vero - ci conferma - per Stefano il basket è il lavoro principale e quindi nelle mie scelte sportive "dipendo" da lui. Ci spostiamo insieme o comunque cerchiamo di farlo il più possibile. Quando nel 2013/2014 ho scelto la squadra femminile di Sora, l'ho fatto anche perché Stefano in quel periodo giocava nella gemella formazione maschile. Vedremo quindi nei prossimi anni dove il basket lo porterà. Se lo avvicinerà alla Ciociaria, a Sora - è la promessa con cui Valentina ci lascia per rituffarsi nelle braccia di Morfeo dalle qauli l'avevamo distolta - farò del tutto per tornare a giocare in quella splendida squadra e in quella bellissima città. Anche perché io amo il basket tanto quanto il mio lavoro di showgirl e a questo sport non rinuncerei mai". 

La sua carriera

A partire dall'età di otto anni ha cominciato a giocare a pallacanestro e nel 2007 fa l'esordio in Serie A2 con il Basket Cervia, squadra con cui rimane per tre anni, e nel 2010 è stata vice campionessa nel campionato di pallacanestro femminile under-19.

Nel 2005 incomincia la carriera di modella dopo che un'amica di famiglia le aveva proposto di partecipare a un concorso e dal 2006partecipa ai primi concorsi di bellezza nazionali, arrivando finalista a Miss Muretto.

Nel 2009 si è diplomata all'Elite Fashion Academy di Milano e nel 2010 arriva finalista a Miss Italia. Nel 2011 ha presentato il campionato di Legadue a Bologna e nel 2012 ha fatto da madrina al Final Four di Coppa Italia di pallacanestro femminile 2012 e a presenziare all'All Star Game giocati a Bologna.

Nel 2012-2013 conduce Sotto canestro, il programma dedicato alla Serie A di basket con Ugo Francica Nava e Gianmarco Pozzecco in onda il venerdì notte su LA7. Inoltre ha partecipato come valletta ad alcuni programmi Rai 1 e in qualità di corteggiatrice a Uomini e donne di Maria De Filippi e nel 2011 come comparsa al film Sotto il vestito niente - L'ultima sfilata di Carlo Vanzina, oltre ad essere anche ombrellina della MotoGP dal 2011 e assieme a Bianca Balti è stata la nuova testimonial di Telecom Italia dall'autunno del 2012. Nell'ottobre del 2013 posa senza veli per l'edizione italiana della rivista Playboy, che le dedica la copertina.

Nel 2014 posa per GQ Italia gioca nell'Azzurra Basket VCO di Omegna (VB) in serie C e comincia a condurre SI Basket, il programma dedicato al basket su Sportitalia.

Nel 2015 gioca in Valdinievole alla Nico Basket Massa e Cozzile in serie B e prende parte al film documentario She Got Game-The Movie, sulle protagoniste dello sport femminile, prodotto da Annalisa Zanierato e Silvia Gottardi.

Il 19 febbraio 2016 passa alla Lazio Pallacanestro 1932.

Nel 2016, per la stagione 2016-2017 firma all'ASD Murgia Basket Santeramo, con cui il 13 maggio 2017 ottiene la promozione in serie B e diventa testimonial della linea Sport Addicted di Pupa (azienda) insieme a Carlotta Ferlito ed Elena D'Amario.