Mentre la complessa macchina organizzativa dei tornei internazionali giovanili Lazio Cup e del premio intitolato a Maurizio Maestrelli è al lavoro in vista del 2018, lo staff della Mondosport Events fa un passo… indietro e torna al "suo" 2017.
Già, perchè nella splendida serata di lunedì 22 maggio scorso al teatro "Manzoni" di Cassino tra i tredici premiati mancava il commissario tecnico della Nazionale Gian Piero Ventura, impossibilitato ad essere presente quel giorno. Lacuna presto colmata, visto che il tecnico ligure riceverà il premio Maurizio Maestrelli domani pomeriggio a Roma. L'occasione è l'evento organizzato dal Consiglio nazionale dell'Ordine dei giornalisti (deus ex machina Guido D'Ubaldo, giornalista del Corriere dello Sport e consigliere dell'Ordine), in collaborazione con l'università del Foro Italico e ovviamente con la Figc, dal titolo: "L'informazione da Nazionale: rapporti e relazioni dei media con la squadra italiana di calcio". I relatori, oltre al commissario tecnico Ventura e al presidente federale Carlo Tavecchio, i colleghi Nicola Marini, Guido D'Ubaldo, Pasquale Mallozzi, Alvaro Moretti, Alessandro Vocalelli, Massimo Caputi, Paolo Corbi e Mario Sconcerti; sono accreditati 200 giornalisti.

A consegnare l'ambito riconoscimento al ct azzurro sarà il sindaco di Cassino, Carlo Maria D'Alessandro, il quale nell'occasione sarà accompagnato dal presidente del Cassino Calcio, Nicandro Rossi. «Siamo particolarmente contenti e soddisfatti di essere stati inseriti in un contesto così importante - spiega Giulio Halasz, presidente del torneo - Ciò significa che godiamo di grande considerazione e che in questi undici anni di lavoro abbiamo seminato bene. Certo di sacrifici ne facciamo tanti, perché allestire quattro tornei internazionali ed il premio non è per nulla semplice, anche perché gli aiuti sono sempre di meno. In compenso cresce la nostra determinazione, la nostra voglia di migliorarci, anche se sappiamo benissimo che ogni anno che passa mettere in piedi questi eventi diventa sempre più difficile. Fortunatamente qualche amico ancora riusciamo a coinvolgerlo nel progetto, così puntualmente ogni anno siamo pronti per una nuova ed esaltante avventura».
Sulla prossima stagione, invece, non vengono scoperte le carte: «Nel 2018 - conclude - festeggeremo l'undicesima edizione del torneo internazionale Lazio Cup, manifestazione riservata alla categoria Allievi entrata di diritto nel gotha mondiale, per non parlare del premio intitolato a Maurizio Maestrelli (ex Alatri Città dei Ciclopi) che ogni anno richiama nel Basso Lazio tanti big del calcio italiano. Abbiamo già le nuove date che presentano alcune novità. Ma di questo riparleremo nei prossimi giorni. Ora godiamoci la festa con l'amico Ventura».