Ferragosto da incorniciare quello che si prevede martedì sera in piazza Trento. La kermesse Fontana in musica... for Murata Street Sound continua a catalizzare l'attenzione degli amanti della buona musica italiana e soprattutto partenopea. Martedì sera, attesissima, arriva a Fontana Liri Teresa De Sio con il suo ultimo disco e tour che sta riscuotendo appressamenti in tutta Italia.

Si tratta di un inedito omaggio in chiave folk d'autore della cantautrice napoletana all'amico Pino Daniele. Il mondo musicale della De Sio si fonde con quello del cantautore napoletano, dando nuova vita ad alcuni storici brani del bluesman napoletano, senza stravolgerli ma immergendoli nelle sonorità tipicamente folk-rock di Teresa. «Per me - ha detto la De Sio - questo è un progetto devozionale. Pino sta sulle facce della gente, sulla facciata dei palazzi, per le strade. Non possiamo salutarlo che con la musica».

Nasce così un concerto ricco di energia, di musica e di colori. Di contaminazione musicale in cui il folk si fonde al blues e a ritmi contemporanei. Un concerto diviso idealmente in due parti: una interamente dedicata a Pino Daniele e una in cui si ripercorre la lunga carriera di Teresa De Sio attraverso i suoi brani storici da "Vogl' e'turmà" a "Aum Aum", fino alle attualissime Brigantessa e ‘o Paraviso ‘nterra, attraverso un crescendo musicale fortemente coinvolgente e con un travolgente finale a sorpresa. Un percorso che, partendo dagli anni settanta, arriva a toccare i giorni nostri senza alcuna nostalgia, ma rendendo la musica protagonista e mettendo al centro lo spettatore, facendolo vibrare all'unisono con le note che dal palco si srotolano verso il pubblico in uno spettacolo di pura energia e di forza catartica.

L'album "Teresa canta Pino" contiene 15 brani, da "‘O Scarrafone" a "Tutta n'ata Storia", da "Quanno Chiove" a "Notte che se ne va", riletti in chiave personale e un brano inedito, "‘O jammone", ossia "il capo", scritto dalla stessa Teresa in ricordo dell'amico e collega scomparso, da sempre visto come il più grande artista napoletano. Ad accompagnare Teresa una line-up d'eccezione: Sasà Flauto alla direzione musicale e chitarre; H.E.R. al violino, Pasquale Angelini alla batteria, Francesco Santalucia alle tastiere, Vittorio Longobardi al basso e Claudio Giusti ai fiati.