Un viaggio della luce, in cui l'abbazia si trasforma in una pagina di poesia nel meraviglioso libro del mondo. Un viaggio artistico che porterà l'antico cenobio a risplendere anche di una luce reale, empirica.

È tutto pronto per la straordinaria nottata "radiosa" che sta per vivere la città di Cassino e tutto il suo hinterland: una installazione luminosa sulla parete est dell'abbazia di Monteccassino dalle 22 di stasera alle 5 di domani, ad opera del maestro Marco Nereo Rotelli. A raccontare questo eccezionale viaggio della luce che ha già toccato città importanti nel mondo, sono stati diversi protagonisti, ieri mattina nella sala Restagno del Comune.

Presenti, oltre al noto artista Marco Nereo Rotelli, il sindaco del Comune di Cassino, Carlo Maria D'Alessandro, l'abate di Montecassino, dom Donato Ogliari, l'assessore alla Cultura, Nora Noury, il presidente della Banca Popolare del Frusinate, Domenico Polselli, il vice presidente della Camera di Commercio, Guido D'Amico e il presidente dell'Associazione culturale Ars Interamna, Antonio Evangelista.

«L'installazione luminosa sulla parete est dell'abbazia è sicuramente un evento straordinario - ha detto D'Alessandro - Nel giorno delle celebrazioni in onore di San Benedetto, patrono d'Europa e della nostra città la nostra cara abbazia doveva essere "luminosa" più del solito. Per la città sicuramente sarà un momento molto emozionante perché coinvolge un istituzione a cui i cittadini sono legati indissolubilmente da mille e cinquecento anni».

«Anche San Benedetto aveva descritto la vita del monaco come esistenza di luce - ha detto, invece, l'abate Ogliari - Ecco, credo sia veramente un bell'accostamento quello relativo al fatto che venga illuminata una parete di un edificio monastico nel quale vivono delle persone che si sforzano quotidianamente di essere luce per gli altri. Questo incontro, questa osmosi mi sembra molto significativa anche perché ciò che verrà proiettato sulla parete dell'abbazia è proprio qualcosa che riguarda la vita monastica. Perché l'11 luglio? Perché è in questo giorno che viene celebrata, nella chiesa universale, la festa in memoria di San Benedetto. In tutte le chiese del mondo, quindi, ci saranno celebrazioni in onore di San Benedetto».

«Nella mia mente l'abbazia si trasformerà in una vera pagina di poesia - ha detto il Maestro Marco Nereo Rotelli - Ecco che il luogo che contiene il più piccolo libro del mondo diventa il luogo che trasmette il più grande libro del mondo. L'installazione sarà un continuo viaggio tra luce, aria, sentimento e musica. La musica, infatti non avrà un ruolo secondario. La poesia che è generata dal fiato, la parola che è generata dal fiato. Fiato che anche generazione di alcuni strumenti musicali. Non a caso ho invitato ed ha aderito con grande entusiasmo, Gianluca Littera, il più grande armonicista italiano, che ha realizzato appositamente per la mia opera inedita, generata solo per Montecassino, delle composizioni che riprendono alcuni canti gregoriani».

Parla di «straordinario evento» l'assessore alla cultura Nora Noury. Un evento straordinario «frutto di una grande sinergia tra istituzioni e realtà associative territoriali. Un grande ringraziamento lo devo rivolgere al presidente Evangeslista dell'associazione Ars Interamna per l'impegno profuso nell'organizzazione di questo evento. Montecassino rappresenta il faro della cultura a livello europeo ed è bellissimo che nel giorno in cui tutti celebrano San Benedetto sia illuminata con un installazione artistica di grande pregio».

Montecassino tempio della cultura che emana luce propria in tutta l'Europa da secoli. Ne ha parlato anche il presidente della Banca Popolare del Frusinate, Polselli: «L'installazione luminosa del maestro Rotelli sarà senz'altro straordinaria e suggestiva e spero che tantissime persone potranno godersela nel suo splendore. Ringrazio a nome della BpF, il sindaco, l'abate e tutti quanti voi presenti per la collaborazione».

E, in conclusione, Guido D'Amico: «Come Camera di Commercio abbiamo voluto dare un'attenzione particolare a questo evento perché risulta essere di straordinario livello, considerata anche la fama internazionale del maestro Rotelli. Individuiamo in quest'opera un'eccellenza tra le eccellenze. Questo evento accomuna non soltanto questa porzione di territorio, ma anche l'Italia e l'Europa considerato che San Benedetto è il patrono del vecchio continente. Il presidente Marcello Pigliacelli, che sarà presente stasera, ha voluto testimoniare l'impegno dell'istituto camerale proprio per la grande valenza di questa iniziativa e dell'intero cartellone di Cassino Arte. Grazie quindi a tutti voi e ad majora». Non resta che aspettare ancora poche ore, poi l'abbazia sarà rivestita di luce.