Chi oggi ha una quarantina d'anni probabilmente sarà sta- to innamorato di quella ragazzina che, su Italia Uno, cantava, ballava e rispondeva al tele- fono con un'energia unica. Erano i tempi di "Non è la Rai", trasmissione nata dal genio dell'indimenticabile Gianni Boncompagni. Da allora è passato qualche annetto, gli adolescenti che rimanevano incollati al televisore con gli occhi sgranati avranno mogli e figli e anche lei, la "piccola" Ambra, ha fatto un bel pezzo di strada. Non senza difficoltà, perché, dopo l'exploit, togliersi di dosso l'etichetta del "baby fenomeno" non è stato facile. Ma, alla lunga, le capacità vengono sempre fuori.

Oggi pomeriggio (ore 16 a palazzo Tiravanti) Ambra Angiolini sarà ospite del tradizione appuntamento del "Giovedì dell'Accademia". Attrice di cinema e di teatro, conduttrice tv, amata dal gran- de pubblico e apprezzata dalla critica grazie alle sue numerose interpretazioni cinematografiche (Saturno contro, Bianco e nero, Ce n'è per tutti, Immaturi, Anche se è amore non si vede, Viva l'Italia, Mai Stati Uniti, Stai lontana da me, Maldamore, Ti ricordi di me?, Un Natale stupefacente), Ambra ha avuto la capacità (sempre più rara nel mondo dello spettacolo) di cambiare pelle, sorprendendo il pubblico e gli addetti ai lavori. Ha conquistato premi e riconoscimenti e vissuto un'intera vita sotto i riflettori. Al traguardo dei quarant'anni si racconta attraverso i traguardi conquistati e le mete da raggiungere.

Insomma, l'appuntamento di oggi, sotto la regia del direttore dell'Accademia di Frosinone Luigi Fiorletta, sarà l'occasione per tracciare un bilancio e parlare dei progetti in cantiere e di quelli appena archiviati. Come il film "La verità, vi spiego, sull'amore" di Max Croci (Poli opposti, Al posto tuo) in cui è la protagonista, una giovane donna lasciata dal compagno dopo sette anni di relazione che troverà la forza per reagire e capire cos'è veramente l'amore. Chissà cosa ci... svelerà oggi.