È stata presentata sabato l'edizione 2017 del Venerdì Santo. Nella sala conferenze della biblioteca comunale, Pro loco e comune di Alatri hanno fatto conoscere al numeroso pubblico accorso il programma e le novità della manifestazione di quest'anno. Il vice presidente della Pro Loco, Sandro Titoni, ha illustrato tutte le iniziative che ruoteranno attorno alla storica processione in costume: dal concerto dei cori del miserere, che si terrà domenica 9 aprile, alla rappresentazione dell'Ultima Cena, che si svolgerà giovedì 13, fino alle attività di venerdì 14, che saranno il processo di Pilato, l'impiccagione di Giuda, il corteo vero e proprio con la Crocefissione finale. Attesi grandi numeri: «Ci saranno 550 figuranti, un record – ha detto Titoni – molte persone verranno anche da altri centri, 40 da Trivigliano, ma pure da Frosinone, da Fiuggi, da Ferentino, da Roma addirittura». Parola poi al sindaco Giuseppe Morini: «Il nostro Venerdì Santo è un evento leader. Siamo orgogliosi di tutto questo e questo risultato ci deve spingere ad impegnarci ulteriormente». L'assessore regionale Mauro Buschini ha invece sottolineato l'importanza dell'interscambio tra vari paesi, come segno di grande vitalità di una manifestazione apprezzata ovunque. Nel corso della presentazione vi è stato spazio per vedere il nuovo video promozionale realizzato da Claudio Tofani, di premiare due storici figuranti quali Roberto Tarabonelli e Roberto Padovani e di ammirare il nuovo manifesto con le foto di 5 storici partecipanti che hanno incarnato Gesù: Gigino Minnucci, Attilio Verdecchia, Angelo Lisi, Massimo Palpito, Riccardo Bianchi.