Il cinema finalmente torna a Sora grazie ai ragazzi. E grazie al progetto "Sora e il cinema". La città volsca ospiterà "CinemadaMare", il Festival cinematografico internazionale e itinerante, nato da un'idea di Franco Rina che ha illustrato la kermesse giunta alla sua quindicesima edizione. Si tratta di un centro di produzione e sperimentazione del cinema digitale che ospita ogni anno film-makers da oltre 65 paesi di tutto il mondo e ha presentato centinaia di film, nelle più belle piazze italiane.

«Portare un centinaio di giovani film-maker, provenienti da tutto il mondo, a Sora, per noi rappresenta un grande risultato - ha detto Rina, ringraziando il Comune e Tiziana Di Vito».

«Sarà una straordinaria finestra aperta sul futuro - ha detto il sindaco Roberto De Donatis - La figura di Vittorio De Sica è un bagaglio culturale e un tesoro prezioso al quale Sora non può e non deve rinunciare. Questo progetto porterà la giusta attenzione sul cinema, facendo leva sulle caratteristiche del nostro territorio e promuovendo la cinematografia nazionale e mondiale soprattutto tra i giovani che alloggeranno nelle nostre strutture scolastiche per una settimana durante il periodo estivo». Soddisfatto del progetto anche l'assessore alle politiche culturali Sandro Gemmiti.