Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 21 Gennaio 2017

Meteo Frosinone




La pianta grassa
0

La rivincita del palinsesto: one, two, trash... via!

La pianta grassa

Finalmente, dopo mesi di giornate passate a sventagliarsi di fronte al televisore che spento sarebbe stato uguale, sprovvisto di svaghi nel tedio dell’afa, in grado di offrire solo scarti di fiction flop e d’annata. Dopo interminabili ore di desertico zapping senza approdo, causa di tendinite da sforzo e sconforto, di pomeriggi trascorsi con lo sguardo vacuo davanti a teleromanzi di zitelle e cavalli e repliche su repliche di format anni ’90 con concorrenti inutilmente agguerriti ormai demodé, basta serate a rimpiangere il “Festivalbar”, dvd impolverati delle comunioni, preferire la pubblicità di coltelli ai telefilm di La 7 e invocare un’interferenza per zittire le ragazze di “Non è la Rai” in risurrezione su Mediaset Extra, i palinsesti televisivi tornano alla riscossa: fiato alle trombe, il trash è tornato!

Rientrano dalle vacanze i reality osceni, i quiz delle sette e tutta la cricca di congiunti e amici di Maria. Riparte “Pechino Express” alla volta di Bogotà e anche il “Grande Fratello Vip” apre i battenti, ma purtroppo manco stavolta butta la chiave. Forum in scena nuove cause ridicole e il pubblico s’infervora in cambio di imbarazzo e vile denaro e anche “X Factor” torna a farsi sentire, intonato e battente come al solito, ma solo per ricchi in esclusiva su Sky.

Al mattino la cronaca in rosa e il “Detective in Corsia”, dopo “Cotto e Mangiato”, il pranzo e il tg. Dopo ha il via la trafila delle soap inamidate: “Beautiful” che dura da una vita e “Una vita” lo segue, ma non dura da un Beautiful.

Poi c’è “Uomini e Donne” e i tronisti da spodestare a pedate, e la D’Urso torna in servizio, col cuore, a portare disgrazie, dai delitti efferati alle prove “schiaccianti” della remise en form di Platinette, dritte nelle nostre case senza neanche bussare (sempre ammesso che Platinette dalla porta ci passi).

Invariata la maratona delle vicende del “Segreto”, con le vecchie in pompa magna a pregare per il gran finale, in estati mistica in pole position sul sofa.

Tornano i pacchi e i traslochi di buone speranze, “Striscia” e il Gabibbo che non ha imparato a parlare: “Belandi, Besughi, ma che dice sta sigla?”.

Torna “Miss Italia” e la corsa alla fascia di più assetata d’Italia, che oltre alla pace nel mondo vuole fare plin plin, e torna Del Debbio a inveire contro ognissanti.

Torna “Squadra Antimafia” e il “Medico in Famiglia”, con le avventure in panciole di Nonno Libero, che tra un nipote in arrivo e un ‘’Madonna Benedetta dell’incoroneta’’, alle 16 comunque si guarda il “Segreto”.

Tutto nella norma, andiamo a vegetare!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400