Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone




L'infiltrato speciale di Corrado Trento
0

Partiti mimetizzati nelle liste civiche

Elezioni

In attesa di conoscere i dati sull’affluenza e i nomi dei sindaci, queste elezioni amministrative saranno ricordate per il boom delle liste civiche. Un fenomeno molto diffuso anche nei Comuni della provincia di Frosinone, che però ha una dimensione nazionale. Forza Italia è presente con il suo simbolo soltanto nel 6,7% dei Comuni alle urne. Mentre il Partito Democratico lo è nell’11,6%. Lo stesso Movimento Cinque Stelle c’è nel 18,7% dei centri.
E’ evidente il tentativo di mimetizzarsi, per venire incontro al sentimento imperante di anti-politica. Ma gli elettori cosa faranno? E’ forse il punto interrogativo più importante, perché alla fine, soprattutto a Cassino, Alatri e Sora, saranno comunque i leader dei partiti ad essere sotto esame. A Cassino tutti sanno che nel Pd Francesco Scalia, Nazzareno Pilozzi e Domenico Alfieri stanno da una parte e Francesco De Angelis, Mauro Buschini e Simone Costanzo stanno da un’altra. Così come non è un mistero che in Forza Italia Mario Abbruzzese e Pasquale Ciacciarelli si giocano tutti. Soprattutto la leadership. Sanno perfettamente che il senatore Claudio Fazzone, coordinatore provinciale degli “azzurri”, ha annunciato da tempo una resa dei conti. E ai futuri scenari di Forza Italia guardano il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani (tra un anno si vota nel capoluogo) e Alessia Savo, vicecoordinatore provinciale del partito.
Tra i nodi da sciogliere, subito dopo le comunali, c’è anche quello dell’alleanza alla Provincia, proprio tra Pd e Forza Italia. L’ultima parola spetterà al presidente Antonio Pompeo, ma intanto in diversi stanno già guardando ad una possibile “scappatoia” per evitare l’analisi del voto dopo le comunali. In autunno si vota per il referendum costituzionale. Quindi bisognerà subito serrare le fila. Peccato però che sul referendum Partito Democratico e Forza Italia siano su sponde contrapposte. Insomma, alla Provincia una decisione bisognerà pur prenderla.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400