Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 02 Dicembre 2016

Meteo Frosinone




L'infiltrato speciale di Corrado Trento
0

Primarie a chi?

Frosinone


Dopo un’accelerazione improvvisa c’è stata una frenata precipitosa e adesso nessuno osa parlare più di candidature a sindaco del Pd a Frosinone. Perfino l’ipotesi delle primarie, sbandierata nel corso di una riunione a Roma con il coordinatore regionale Fabio Melilli, è stata per il momento congelata.
Già, perché chi parteciperebbe? E, soprattutto, chi sosterrebbe chi? I papabili non mancano, anzi. Il segretario cittadino dei Democrat Norberto Venturi ci punta. Così come Angelo Pizzutelli, consigliere comunale più votato la volta scorsa, quando stava con il Psi. Uno dei nodi da sciogliere è proprio questo: sia Venturi che Pizzutelli provengono dalle file socialiste. Gianfranco Schietroma li sosterrebbe ora che militano nel Pd? A questa domanda nessuno prova neppure a rispondere per il momento. Poi circolano pure i nomi di Stefania Martini e di Andrea Turriziani. Quest’ultimo sarebbe sostenuto pure dal consigliere Daniele Zaccheddu e dall’ex vicesindaco Francesco Trina, entrambi approdati in Area Popolare, che fa riferimento ad Alfredo Pallone.
C’è poi l’opzione di Fabrizio Cristofari, presidente dell’ordine dei medici della provincia di Frosinone, il quale si è detto disponibile a partecipare alle primarie. Su di lui c’è il veto dell’ex sindaco Michele Marini. Superabile? Nessuno si è espresso? Ma nel centrosinistra sono in molti  scommettere sul fatto che Michele Marini potrebbe candidarsi a sindaco per conto proprio, mettendo in difficoltà la coalizione. Qualcuno ha fatto anche il nome di Francesco De Angelis, il quale non continuerà a fare il presidente del Consorzio Asi a vita. Ovviamente punta a una candidatura alla Camera, ma le elezioni nel capoluogo non sono certo di secondo piano.
Al tirare delle somme, però, è che, perfino nell’eventualità delle primarie, dovrebbe essere chiara la volontà dei vari leader del Pd. Perché se Michele Marini va da una parte e Domenico Marzi dall’altra (tanto per fare un esempio classico), chi si candida rischia di essere “bruciato”.
La domanda finale è: chi si fiderebbe a dare la propria disponibilità a partecipare alle primarie?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400