Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

Meteo Frosinone




L'infiltrato speciale di Corrado Trento
0

Attento, Ottaviani ti guarda

Frosinone

Con trecento telecamere che sorveglieranno la città giorno e notte non ci sarà neppure bisogno di fare troppi sforzi. Magari assessori, consiglieri comunali e politici vari potrebbero essere ripresi mentre si incontrano, mentre parlano, mentre vanno a pranzo. E così il sindaco Nicola Ottaviani potrà intuire quali sono le reali intenzioni di Francesco Trina e Daniele Zaccheddu, di Fabio Tagliaferri e Carlo Gagliardi,ma anche di Fabrizio Cristofari e Angelo Pizzutelli. Chi davvero intende candidarsi a sindaco e con chi. Chi a pranzo "frena" possibili passaggi in maggioranza e chi no. Chi, al contrario, in maggioranza non vede l'ora di entrare. Trecento telecamere sono tante e la città alla fine è piccola, ci si ritrova tutti. Ci si conosce tutti. Il manifesto della lista Marzi sul "Carnevale degli assessori" (riferimento alla rotazione) ha messo in allarme Ottaviani, il quale si è convinto che il centrosinistra sul candidato a sindaco vuole puntare sul presidente dell'ordine dei medici Fabrizio Cristofari o sullo stesso Domenico Marzi. E allora non sarebbe male conoscere in anticipo le mosse degli avversari.
Scherzi a parte, Nicola Ottaviani dovrà decidere innanzitutto se ricandidarsi a sindaco. Le percentuali sono altissime (95%), ma resta un margine di incertezza. Legato alla sua maggioranza. Non vuole trovarsi nelle condizioni di "fughe" scadenzate sull'ultimo scorcio della consiliatura. Il rischio esiste: se Fabio Tagliaferri non ottiene la delega di vicesindaco, se Frosinone nel Cuore segue Andrea Turriziani nel Pd, se Carlo Gagliardi, Massimiliano Tagliaferri, Rossella Testa non gradiscono la riorganizzazione dei dirigenti. Se alla fine Impegno Civico dovesse far credere di essere pronta all'appoggio nella logica del "cavallo di Troia". Insomma, le variabili non mancano. Il meccanismo della rotazione degli assessori è stato concepito in una fase politica nella quale bisognava far sì che la coperta fosse più ampia possibile. Ma poi arriva la fase destinata a capire la consistenza dello "zoccolo duro". Quella che coincide con le nomination del Grande Fratello, trasmissione pionieristica in termini di... telecamere. Diciamo così: Ottaviani vorrebbe "nominarne" tanti. L'accendiamo?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400