Nicola Ottaviani è indubbiamente un sindaco forte e nell'ultimo periodo sta accelerando su tutto: ponte Bailey, nuovo stadio al Casaleno, iniziativa politica che ha portato al voto, nell'assemblea degli amministratori, della risoluzione della convenzione con il gestore del servizio idrico. Il suo principale avversario è Fabrizio Cristofari, presidente dell'ordine dei medici, indicato all'unanimità dai leader del Pd. Ma, al di là, dell'unità esibita per le telecamere e gli obiettivi dei fotografi, i Democrat cosa hanno fatto o stanno facendo per sostenere il candidato sindaco? Nulla. Nessuna iniziativa, nessuna piattaforma organizzativa o di comunicazione, nessun accordo raggiunto in merito alle alleanze. Anzi, l'aver candidato Massimiliano Mignanelli alle provinciali ha fatto scattare la "rappresaglia" politica del leader di Area Popolare Alfredo Pallone, che non ha escluso intese con Forza Italia. Nè alla Provincia né al Comune capoluogo.Facile intuire che se Pallone dovesse sfilarsi anche i Socialisti di Gianfranco Schietroma avrebbero problemi a raggiungere un accordo con il Pd al primo turno, tanto più che da mesi hanno un loro candidato sindaco, Vincenzo Iacovissi.
Fabrizio Cristofari sta andando avanti per la sua strada, ma naturalmente annota quotidianamente quello che succede. Il presidente dell'ordine dei medici è molto popolare e potrebbe giocarsela alla pari. Non ha voluto sottolineare il fatto che un partito come il Pd non riesce a trovare una mediazione onorevole con l'ex sindaco Michele Marini e con il segretario cittadino Norberto Venturi. Ma certo Fabrizio Cristofari non starà a guardare per sempre e se il Pd non dà segnali veri, allora il presidente dei medici potrebbe assumere nel prossimo futuro iniziative clamorose. Destinate ad avere effetti pure sui successivi scenari regionali e parlamentari. In molti da settimane gli ripetono che un Sindaco di Frosinone sarebbe politicamente troppo ingombrante per i i big del Pd provinciale. Come lo fu Memmo Marzi del resto. Fabrizio Cristofari risponde come De Filippo a proposito della scaramanzia: "Non è vero ma ci credo".